21-02-2015 - CAMPIONATI ITALIANI INDIVIDUALI ASSOLUTI INDOOR: ORO PER HASSANE FOFANA, ARGENTO PER MICHELE OBERTI E MARTA ZENONI
CAMPIONATI ITALIANI INDIVIDUALI ASSOLUTI INDOOR: ORO PER HASSANE FOFANA, ARGENTO PER MICHELE OBERTI E MARTA ZENONI

Giornata da incorniciare per gli atleti della Bergamo ’59, impegnati in esibizioni mozzafiato sulla modernissima pista indoor di Padova. Nella prima giornata dei campionati il medagliere della nostra squadra si infiamma già di colori lucenti. I due argenti di MICHELE OBERTI e di MARTA ZENONI ci fanno esultare, mentre ci lascia con l’amaro in bocca il bronzo meritatamente ottenuto da FEDERICA CURIAZZI, che abbiamo poi dovuto salutare a causa della squalifica della nostra marciatrice.

E’ proprio con la strepitosa marciata di Federica che si aprono le gare. 3km di dura fatica. E’ stata una brutta sorpresa scoprire che dopo poco l’arrivo al terzo posto e il conseguimento del personale (di 13’11"10)  è stata squalificata. Federica comunque si è guadagnata la certezza di poter compiere questa grande impresa. Nella sua stessa gara troviamo GLADYS MORETTI, anche lei attesa ad un miglioramento, che taglia il traguardo al sesto posto con il gran personale di 14’31”98.

Subito dopo la marcia, lo sparo segna l’inizio della gara dei 1500mt in cui corre il ventottenne MICHELE OBERTI, che porta a casa una grandissima soddisfazione dopo l’oro negli 800 metri agli italiani di Milano. Michele, come suo solito, parte con un ritmo abbastanza lento e rimane inzuppato tra la terzultima e la penultima postazione per gran parte della corsa. All’ultimo giro però, esplode tutto il suo talento e con un recupero fenomenale conquista il secondo posto e con il crono di 3’54”90.

Partono in seguito i 1500mt femminili, che vedono in pole position la nostra atleta MARTA ZENONI disputarsi in questa distanza con la più quotata Giulia Viola, atleta a livello internazionale. Marta, incosciente delle potenzialità della sua avversaria, segue Viola a un ritmo decisamente elevato e si spinge leggermente oltre il suo limite, volendo mettere a prova tutte le sue incredibili capacità. Chiude orgogliosamente in seconda posizione, con 4’18”86, che significa MPI allieve e under20. Che dire? La nostra Marta sa sempre come lasciarci a bocca aperta.

Anche MARTA LAMBRUGHI ha disputato oggi la sua gara nel salto in alto, ma sfortunatamente a 1,75mt sfiora l’asticella con il polpaccio uscendo dalla competizione con la misura di 1,72mt. In classifica è decima.

Tra gli atleti che gareggiano con la maglia militare, ma che vantano origini nella squadra orobica, primeggia la strepitosa prestazione di HASSANE FOFANA sui 60hs, che riconquista il titolo di campione italiano con 7”80. RAFFAELLA LAMERA nel salto in alto è stata costretta al ritiro al secondo salto su misura di 1,75mt, dopo aver sentito un forte dolore all’alluce. Grande speranza riposta infine in ISALBET JUAREZ, che ha corso oggi i 400mt arrivando primo nella prima batteria e qualificandosi così per la finale che si disputerà domenica.

 

Leggi tutti i risultati

 

© Copyright 2014-2019 Media Web - Privacy Policy

  • P.I. & C.F. 01766410169